Mulino Val D'Orcia utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Le Ricette di Palmina: la Panzanella

Un piatto fresco e gustoso 6/6/2018

Quando si hanno a disposizione delle farine biologiche da grani antichi macinati a pietra, la possibilità di fare il pane in casa diventa quasi un dovere morale. Ma cosa ne facciamo del pane quando diventa raffermo? La risposta ce l'hanno data i nostri nonni con un piatto fresco e buonissimo. D'estate abbiamo più caldo e durante i pasti preferiamo sempre mangiare qualcosa di fresco. C'è un grande classico della cucina povera Toscana che risponde alle nostre esigenze estive: la Panzanella. Palmina oggi svelerà la sua personale ricetta della panzanella. Questo grande classico è stato trasformato, con l'aggiunta di altri ingredienti, ma la panzanella tradizionale si fa con cipolla rossa, pomodori, cetrioli, basilico e pane bagnato naturalmente. Ci sono famiglie che hanno aggiunto altri ortaggi, legumi o addirittura il tonno. Il risultato non è lo stesso, perchè la panzanella ha un suo equilibrio, unico e inconfondibile. Questo piatto povero e semplice ha riscosso grande successo anche oltre i confini della Toscana, come la sua cugina invernale, la pappa al pomodoro. Nell'alta cucina è stata utilizzata come accompagnamento al pesce e alle insalate di mare. Insomma dall'intuizione di poveri contadini è nato un piatto fantastico. Siete pronti a scoprire come si fa?

Ingredienti:

-500 gr. di pane raffermo
-Acqua
-Aceto di vino rosso
-Olio extravergine d'oliva
-2 Pomodori cuore di bue
-1 o 2 cetrioli (dipende dalla grandezza)
-Una cipolla media di tropea o cipollotto fresco
-Un mazzetto di Basilico
-Sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per prima cosa eliminate la crosta del pane raffermo (non secco) e tagliate la midolla a pezzetti. Mettetela in ammollo in una soluzione di acqua e un po' di aceto per una trentina di minuti.
Nel frattempo lavate gli ortaggi e tagliateli a pezzi. Si devono prendere con la forchetta quindi, fatta eccezione solo per la cipolla, non tagliateli a pezzetti troppo piccoli. Passati i venti minuti strizzate bene il pane e mettetelo un una capiente boul e iniziate a condirlo. Per prima cosa aggiungete l'olio. Non siate timidi, questo è un piatto povero, non risparmiate sull'olio. A questo punto aggiungete l'aceto. Questo ha una funzione fondamentale per la riuscita del piatto. Trovare la giusta quantità non è semplice. L'aceto si deve sentire, ma non deve essere troppo forte. E' la giusta quantità di aceto che renderà la vostra panzanella fresca e piacevole. Solo dopo l'aceto regolate di sale e di pepe. Aggiungete cipolla, pomodori, cetrioli e abbondante basilico e assiggiate. Se lo ritenete necessario aggiustate ancora di sale olio e aceto. La vostra panzanella a questo punto è pronta!

>>Guarda tutte le nostre ricette


I Nostri Prodotti

Dettagli Prodotto

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Confezione juta Componibile

Confezione juta Componibile

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Box Vino e Pasta

Box Vino e Pasta

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Cesto Piccolo Componibile

Cesto Piccolo Componibile

Natale è alle porte, potres...

Vai alla lista prodotti

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde


TAG