Mulino Val D'Orcia utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Le Ricette di Palmina: la Panzanella

Un piatto fresco e gustoso 6/6/2018

Quando si hanno a disposizione delle farine biologiche da grani antichi macinati a pietra, la possibilità di fare il pane in casa diventa quasi un dovere morale. Ma cosa ne facciamo del pane quando diventa raffermo? La risposta ce l'hanno data i nostri nonni con un piatto fresco e buonissimo. D'estate abbiamo più caldo e durante i pasti preferiamo sempre mangiare qualcosa di fresco. C'è un grande classico della cucina povera Toscana che risponde alle nostre esigenze estive: la Panzanella. Palmina oggi svelerà la sua personale ricetta della panzanella. Questo grande classico è stato trasformato, con l'aggiunta di altri ingredienti, ma la panzanella tradizionale si fa con cipolla rossa, pomodori, cetrioli, basilico e pane bagnato naturalmente. Ci sono famiglie che hanno aggiunto altri ortaggi, legumi o addirittura il tonno. Il risultato non è lo stesso, perchè la panzanella ha un suo equilibrio, unico e inconfondibile. Questo piatto povero e semplice ha riscosso grande successo anche oltre i confini della Toscana, come la sua cugina invernale, la pappa al pomodoro. Nell'alta cucina è stata utilizzata come accompagnamento al pesce e alle insalate di mare. Insomma dall'intuizione di poveri contadini è nato un piatto fantastico. Siete pronti a scoprire come si fa?

Ingredienti:

-500 gr. di pane raffermo
-Acqua
-Aceto di vino rosso
-Olio extravergine d'oliva
-2 Pomodori cuore di bue
-1 o 2 cetrioli (dipende dalla grandezza)
-Una cipolla media di tropea o cipollotto fresco
-Un mazzetto di Basilico
-Sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per prima cosa eliminate la crosta del pane raffermo (non secco) e tagliate la midolla a pezzetti. Mettetela in ammollo in una soluzione di acqua e un po' di aceto per una trentina di minuti.
Nel frattempo lavate gli ortaggi e tagliateli a pezzi. Si devono prendere con la forchetta quindi, fatta eccezione solo per la cipolla, non tagliateli a pezzetti troppo piccoli. Passati i venti minuti strizzate bene il pane e mettetelo un una capiente boul e iniziate a condirlo. Per prima cosa aggiungete l'olio. Non siate timidi, questo è un piatto povero, non risparmiate sull'olio. A questo punto aggiungete l'aceto. Questo ha una funzione fondamentale per la riuscita del piatto. Trovare la giusta quantità non è semplice. L'aceto si deve sentire, ma non deve essere troppo forte. E' la giusta quantità di aceto che renderà la vostra panzanella fresca e piacevole. Solo dopo l'aceto regolate di sale e di pepe. Aggiungete cipolla, pomodori, cetrioli e abbondante basilico e assiggiate. Se lo ritenete necessario aggiustate ancora di sale olio e aceto. La vostra panzanella a questo punto è pronta!

>>Guarda tutte le nostre ricette


I Nostri Prodotti

Dettagli Prodotto

Box Cereali e Legumi

Box Cereali e Legumi

Il Box Cereali e Legumi inc...

Dettagli Prodotto

Box Farine

Box Farine

Il Box Farine include:

Dettagli Prodotto

Box Pasta

Box Pasta

Il Box Pasta include: ...

Dettagli Prodotto

Box Mulino Val d'Orcia

Box Mulino Val d'Orcia

Il Box Mulino Val d'Orcia i...

Vai alla lista prodotti

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde


TAG