Mulino Val D'Orcia utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Sapete perchè conviene convertire la pasta madre in Lievito madre Liquido?

Scopri come si fa! 20/11/2018

Sapete perchè conviene convertire la pasta madre in Lievito madre Liquido? Scopri come si fa!

Avete un panetto di pasta madre ma non avete voglia di rinfrescarlo ogni 2-3 giorni? Beh la soluzione migliore per conservare il lievito madre senza dover prestare troppe cure è quello di convertirlo in Lievito Madre Liquido!
Questo infatti si può conservare in frigo senza continui rinfreschi e può durare fino a 30 giorni.
Inoltre i rinfreschi del lievito madre liquido sono, oltre che meno frequenti, più agevoli. Qui non c'è bisogno di rimpastare tutto. Basta avere una piccola frusta elettrica, aggiungere l'acqua e la farina enecessaria e mixare tutto direttamente dentro il barattolo.
L'odore che ha inoltre è meno acido e questo si trasferisce anche ai vostri lievitati che avranno un odore meno acido e più profumato. Ma non è finita qui, gli impasti preparati con il lievito madre liquido sono più tenaci e lievitano in molto meno tempo.
Ma come si può convertire il lievito madre solido in liquido? Molto semplice, basta seguire pochi e semplici passaggi. La conversione necessita in ogni suo step di qualche ora di lievitazione che può variare. Diversa farina, diverso lievito e tempi diversi.
Il consiglio che vi diamo è quello di controllare dopo 4 h e se credete che il panetto non abbia lievitato a sufficienza dategli un'altra ora, per un massimo di 8 ore.

Come si trasforma il lievito madre da solido a liquido



In pratica, bisogna passare da un 50% di idratazione a un 100% e questa trasformazione deve avvenire per step.

1) Prendete 100 g di pasta madre e impastateli con 100 g di farina e 60 g d'acqua. Una volta ottenuto un panetto omogeneo lasciatelo lievitare per 4-8 ore a temperatura ambiente(18°-22°). Trascorse 8 ore avremo un lievito idratato al 60%.

2) Per arrivare a un'idratazione al 70% ripetete lo stesso passaggio, aggiungendo però 70 g d'acqua anzichè 60 gr. Fate lievitare il tutto per altre 4-8 ore a temperatura ambiente.

L'ideale in questo procedimento è provvedere all'idratazione subito dopo trascorse 4-8 ore di lievitazione e riposo. Naturalmente non vi possiamo chiedere di svegliarvi la notte a impastare. Se al termine delle 8 ore non avete modo di rimettere le mani in pasta potete riporre il vostro lievito in frigorifero e riprendere quando preferite, comunque il prima possibile!

3) E' il momento di raggiungere l'80% di idratazione. Stesso discorso dei precedenti passaggi: stavolta dovrete aggiungere 80 gr di acqua.

4) Aggiungendo nel quarto passaggio 90 gr di acqua l'idratazione arriverà al 90%. Riposo, lievitazione e siete pronti per il passaggio finale.

5) A questo punto la consistenza del vostro lievito è cremosa. Dunque non dovrete impastare, vi basterà una frusta con cui mescoerete 100g di lievito 100 gr di farina e 100 gr di acqua. Dopo 8 ore di lievitazione il vostro lievito liquido è pronto per essere utilizzato!

LEGGI ANCHE:



Come fare il lievito madre a casa
Lievito Madre: cos'è e perché è importante?
Ok ho il lievito madre... E adesso?
La biga, una marcia in più per far lievitare il tuo pane.


I Nostri Prodotti

Dettagli Prodotto

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Confezione juta Componibile

Confezione juta Componibile

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Box Vino e Pasta

Box Vino e Pasta

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Cesto Piccolo Componibile

Cesto Piccolo Componibile

Natale è alle porte, potres...

Vai alla lista prodotti

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde


TAG