Grano duro Senatore Cappelli

La storia e le caratteristiche dell’ultimo vero grano 13/11/2017

Il grano duro Senatore Cappelli è un grano antico che nasce nel primo ‘900 e mette d’accordo tutti: produttori e consumatori.
Infatti è un grano dalle caratteristiche nutrizionali formidabili tanto da essere definito “la carne dei poveri” , che può essere coltivato solo biologicamente e che ha un’ottima resa.
La stragrande maggioranza dei grani coltivati oggi (oltre il 90%) rispondono a logiche commerciali di grande resa, a scapito molto spesso delle caratteristiche nutrizionali.
Nascono da mutazioni genetiche operate attraverso alterazioni indotte con raggi x e y del cobalto radioattivo.
Il grano duro Senatore Cappelli nasce invece dall’intuito e la preparazione di un agronomo italiano che ha dedicato la sua vita allo studio dei frumenti, con l’obiettivo di ottenere naturalmente il grano “perfetto”, si tratta di Nazareno Strampelli.

La nascita del grano Senatore Cappelli


Il senatore Raffaele Cappelli, padre di un’importante riforma agraria agli inizi del ‘900, era un grande proprietario terriero e decise di adibire una piccola parte dei suoi terreni alla coltivazione sperimentale, al fine di ottenere delle varietà di grano che potessero rispondere alle crescenti esigenze dell’epoca.
Affidò questo compito a Nazareno Strampelli, un agronomo che si era da sempre dedicato al grano. Il suo lavoro partì dalle varietà di grano tenero, creò tra gli altri il grano Ardito, ma il suo maggiore successo lo ottenne coniando la varietà di grano duro che divenne celebre: il grano senatore Cappelli appunto.
Il suo metodo di lavoro era del tutto naturale (e visti i tempi non poteva essere altrimenti) e si basava su selezione e incroci di varietà di grani dalle caratteristiche differenti. Attraverso questi incroci una varietà selezionata come madre (o padre) veniva migliorata nelle sue peculiarità nutrizionali e di resa.
Nella sua carriera arrivò a creare oltre 800 diverse tipologie di grano, selezionando grani provenienti dall’Italia e dal bacino Mediterraneo.
Il grano duro Senatore Cappelli nasce dall’incrocio di più tipologie di frumento e vede in una varietà di grano di origine tunisina, il Jenah Rhetifah, la sua base.


Caratteristiche del grano duro Senatore Cappelli


Questa varietà di grano la si può riconoscere perché la pianta è molto alta (1,80 m) , se venisse trattata con diserbanti, si piegherebbe. Quindi può essere coltivato solo biologicamente.
I chicchi sono particolarmente duri e questo si traduce in una pasta che tiene particolarmente bene la cottura rimanendo al dente.
Per quanto riguarda i valori nutrizionali, il grano duro Senatore Cappelli è ricco di proteine e lipidi, inoltre ha un livello di glutine molto basso rispetto alle semole di altri grani duri in commercio.
Nel prodotto macinato a pietra inoltre sono presenti numerosi sali minerali e vitamine.
Al Mulino Val d’Orcia abbiamo scelto di macinare i nostri grani coltivati biologicamente, rigorosamente a pietra, in modo tale da mantenere intatte tutte le preziose caratteristiche del grano.



I Nostri Prodotti

Dettagli Prodotto

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Confezione juta Componibile

Confezione juta Componibile

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Box Vino e Pasta

Box Vino e Pasta

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Cesto Piccolo Componibile

Cesto Piccolo Componibile

Natale è alle porte, potres...

Vai alla lista prodotti

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde


TAG