Progetto PIF Annualità 2017 - “Dal Campo alla tavola: grani antichi bio della Val d’Orcia”

Progetto PIF Annualità 2017 5/10/2017

Settore Produttivo: Filiera cereali in particolare solo Grano Tenero e Grano Duro BIOLOGICI

Capofila del Progetto PIF: Azienda Agricola Grappi Luchino – Pienza (SI)

Ai sensi del bando Progetti integrati di Filiera P.I.F – Annualità 2017, sul PSR 2014 2020 Regione Toscana, pubblicato sul BURT del 19 07 2017, la società, Azienda Agricola Grappi Luchino, operante nella filiera cereali, in particolare Grano tenero e duro Biologico, con sede in PIENZA, Podere Lamone n°65, è interessata a presentare, in qualità di capofila, un progetto da presentarsi sul bando Progetti Integrati di Filiera P.I.F – Annualità 2017, sul PSR 2014 2020 Regione Toscana, pubblicato sul BURT del 19 07 2017. Il progetto riguarderà tutte le fasi della filiera: produzione primaria, conservazione, trasformazione e commercializzazione. Tutte le misure e sottomisure attivate nel PIF sono volte a raggiungere i seguenti obiettivi:

1) Introduzione di innovazione tecnologica nelle aziende agricole per ottimizzare le lavorazioni e i sistemi di stoccaggio aziendali
2) riduzione dei costi della produzione primaria legata al miglioramento delle attrezzature e delle strutture agricole della filiera
3) aumento delle capacità di trasformazione della materia prima, miglioramento della logistica e della commercializzazione
4) valorizzazione dei prodotti ottenuti dalla lavorazione e dalla trasformazione
5) ottimizzare la qualità igienico sanitarie e la conservazione della materia prima, ridurre gli impatti ambientali e contribuire alla
diminuzione dei costi di processo da parte dei produttori della zona attraverso la realizzazione un progetto di cooperazione
6) verificare l’applicabilità di tecnologie, tecniche e pratiche agronomiche e non, in relazione ai contesti geografici e a specifici tipologie di
materie prime attraverso la realizzazione di un progetto di cooperazione
7) incrementare la conoscenza dei produttori attraverso un progetto di trasferimento di informazioni e formazione.

Attraverso il raggiungimento di questi obiettivi il capofila intende superare le criticità individuate nel progetto PIF. I vantaggi per le imprese aderenti al PIF sono riferibili alla possibilità di aderire ad un accordo di filiera. Oltre a ciò i partecipanti al progetto PIF potranno richiedere contributi in conto capitale variabili a seconda delle misure attivabili e tipologia d’investimenti che verranno inseriti
in progetto.

Le misure e le sottomisure attivabili all’interno del progetto PIF, annualità 2017 sono: 1.2 Sostegno alle attività di dimostrazione e azioni di informazione; 4.1 Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole (4.1.3 – 4.1.5); 4.2 Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/ sviluppo dei prodotti agricoli; 16.2 Sostegno a progetti pilota e di cooperazione; 16.3 Cooperazione tra piccoli
operatori per organizzare processi di lavoro in comune e per condividere strumenti e risorse

Per i partecipanti diretti i vincoli previsti riguardano la sottoscrizione dell’accordo di filiera e il rispetto di tutti gli impegni assunti, compresa eventuale sottoscrizione di un contratto di rete d’impresa.

In caso di decadenza del progetto per inadempimento di uno o più soggetti, il progetto prevede il risarcimento di tutti i danni da questi causati agli atri soggetti partecipanti e/o al capofila.

Gli interessati devono presentare al capofila Azienda Agricola Grappi Luchino (per info su modalità e tempi di partecipazione contattare gli uffici della azienda agricola allo 3452329477, email: mulino.valdorcia@libero.it mail pec: luchinograppi@pec.it i documenti contenente i dati necessari alla partecipazione al progetto e la sottoscrizione di una scheda di manifestazione d’interesse. Il capofila mette a disposizione degli interessati un gruppo di consulenti ed esperti, per rispondere a eventuali domande sull’argomento.

La selezione dei partecipanti avviene: per ammissibilità al bando (da verificare per singolo partecipante), per filiera (in particolare solo produzione di grano duro e tenero biologico) e per la scelta degli investimenti fra quelli in obiettivo. La richiesta di adesione al progetto deve avvenire entro e non oltre il 12 ottobre 2017


I Nostri Prodotti

Dettagli Prodotto

Box Cereali e Legumi

Box Cereali e Legumi

Il Box Cereali e Legumi inc...

Dettagli Prodotto

Box Farine

Box Farine

Il Box Farine include:

Dettagli Prodotto

Box Pasta

Box Pasta

Il Box Pasta include: ...

Dettagli Prodotto

Box Mulino Val d'Orcia

Box Mulino Val d'Orcia

Il Box Mulino Val d'Orcia i...

Vai alla lista prodotti

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde


TAG