Mulino Val D'Orcia utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Grano straniero in un pacco di pasta su tre

In Italia un terzo della pasta viene prodotta con grano straniero 11/2/2016

Incredibile, un pacco di pasta su tre in Italia è prodotto con grano straniero e lo stesso vale per la metà del pane che consumiamo ogni giorno. Non lo sapevate? Beh ora non avete scuse, è quanto emerso da un’analisi della Coldiretti, e tutto questo è reso possibile dalla legislazione comunitaria e da quella nazionale che non obbligano a indicare sull’etichetta la provenienza del grano utilizzato durante la produzione.

Questo dato deve farci riflettere e non solo in termini di sicurezza, non solo perché in questo modo non abbiamo il diritto di sapere da da dove proviene ciò che mangiamo ma anche perché questo sistema mette in pericolo il futuro della coltivazione del grano nel nostro paese. Nel 2016 infatti il prezzo del grano duro è crollato del 31% rispetto allo scorso anno mettendo a rischio le oltre trecentomila aziende agricole italiane che lo coltivano e due milioni di ettari a rischio di abbandono.

Non è catastrofismo purtroppo ma un'amara presa di coscienza della realtà: se in un paese come il nostro in cui il grano è di gran lunga l’alimento più consumato, importiamo dall’estero ogni anno circa 5 milioni di tonnellate di grano tenero che coprono metà del fabbisogno per la produzione di pane e biscotti e oltre 2 milioni di tonnellate di grano duro che rappresentano il 40% del fabbisogno per la pasta, allora c’è qualcosa che non va. Vi invitiamo pertanto a riflettere ed a prestare attenzione a ciò che acquistate per il vostro bene e per il bene dell’economia agricola italiana. Questo non è semplice perché come detto in precedenza la legislazione non obbliga ad indicare in etichetta la provenienza delle materie prime, potete però privilegiare il consumo di prodotti a filiera corta, individuare i vostri fornitori di fiducia e contribuire così a migliorare le cose.

Noi al Mulino Val d’Orcia coltiviamo con metodo biologico dal 1992 ed abbiamo deciso di integrare l’intera filiera produttiva dei cereali all’interno dell’azienda. I grani antichi che coltiviamo con metodo biologico in Val d’Orcia sono macinati a pietra nel nostro mulino e sempre all’interno del mulino vengono trasformati in pasta artigianalmente. Tutta farina del nostro sacco insomma, biologica e italiana al 100%.

>>SCOPRI DI PIU' SUI NOSTRI PRODOTTI

>>SCOPRI DI PIU' SULLA NOSTRA AZIENDA


I Nostri Prodotti

Dettagli Prodotto

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Cesto Pasta, Olio e Sugo

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Confezione juta Componibile

Confezione juta Componibile

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Box Vino e Pasta

Box Vino e Pasta

Natale è alle porte, potres...

Dettagli Prodotto

Cesto Piccolo Componibile

Cesto Piccolo Componibile

Natale è alle porte, potres...

Vai alla lista prodotti

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde

BLOG SEARCH



Mulino val d'orcia
L'Esperto risponde


TAG